Quando togliere i pneumatici invernali? È la domanda che si stanno ponendo tutti i proprietari di automobili e che risiedono nei paesi in cui era scattato l’obbligo di montare sotto la vettura i pneumatici invernali al posto di quelli estivi. Dal 15 novembre scorso quindi su milioni di vetture sono state installate le ruote che conferiscono maggiore aderenza in caso di gelo o nevischio. Quindi i paesi interessati erano tutti quelli in cui le temperature scendono sotto lo zero quasi ogni giorno.

L’obbligo, iniziato il 15 novembre, non interessava solo le gomme invernali ma anche le catene da neve che dovevano necessariamente essere portati in auto per essere pronti per una nevicata improvvisa. Tutto questo per garantire una migliore tenuta della strada in caso di condizioni meteorologiche avverse e per evitare incidenti stradali che possono essere molto probabili se le ruote non aderiscono bene all’asfalto.

Dal 15 aprile si possono togliere i pneumatici invernali

Alla domanda “Quando togliere i pneumatici invernali?” si può quindi rispondere che la data prevista è il 15 aprile, anche se è stata prevista una deroga fino al 15 maggio. Con l’arrivo della primavera e con l’aumento delle temperature ormai non c’è quasi più rischio di incorrere in strade ghiacciate o innevate a bassa quota. Ovviamente resta l’obbligo per le zone di alta montagna. Per quanto riguarda la deroga c’è da sapere una clausola importante.

pneumatici-invernali-quando-toglierli

Se non si cambiano entro il 15 aprile le gomme, nel mese di tempo in cui si percorre ancora con le invernali questi devono esporre un codice di velocità inferiore rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione. Per trovare questo codice, bisogna guardare sul fianco di ogni pneumatico ed è l’ultima lettera scritta: ad esempio, le coperture 225/45 R18 95V hanno un indice di velocità pari a V, segno che l’auto può raggiungere al massimo i 210 km/h.

Ma in generale, è opportuno ricordare che il Codice della Strada vieta il montaggio di pneumatici con indice di velocità inferiore a Q (160 km/h). Quindi durante il mese di deroga si può circolare con gli invernali solo se l’indice di velocità non è inferiore a quello riportato sul libretto di circolazione della vettura. Dopo il 15 maggio, e a chi non rispetta le condizioni della deroga, ci sono delle multe previste ai sensi dell’Art. 78 del Codice della Strada.

Quanto costa la multa se non si cambiano le ruote invernali?

Per i trasgressori c’è una multa che va dai 419 ai 1.682 euro, in più c’è il ritiro del libretto di circolazione e la richiesta di revisione dell’automobile. In effetti utilizzare delle gomme invernali su un asfalto caldo rovina i pneumatici e riduce le loro performance, riducendo i tempi di frenata e aumentando i consumi di carburante. Questo accade per le caratteristiche tecniche dei pneumatici invernali che hanno un battistrada studiato per rendere meglio con temperature sotto ai 7 gradi.

LASCIA UN COMMENTO