Ogni anno si aspettano nuove notizie in campo assicurativo per cercare di risparmiare: le novità assicurazioni Rc 2016 prevedono sconti per gli automobilisti più prudenti che possono davvero diminuire il premio da pagare. Ma c’è di più: ci saranno modifiche anche sulla questione dei testimoni che ogni anno viene messa sotto la lente di ingrandimento ma non viene mai risolta.

La politica italiana si sta occupando anche di assicurazioni, infatti è in corso in Senato una discussione sulle modifiche al testo del disegno di legge concorrenza e questo potrebbe portare degli effettivi sconti sull’assicurazione auto. Ma in cosa consistono queste modifiche di legge che ci porteranno ad avere polizze meno care?

Come avere sconti sull’assicurazione auto?

Le novità assicurazioni Rc 2016 sono oggetto della discussione in Parlamento: se le modifiche alla legge saranno approvate allora ci saranno dei ribassi tariffari per tutti coloro che monteranno sull’automobile la “scatola nera” che serve a registrare i dati di circolazione della vettura e serve a limitare le frodi grazie alla registrazione della dinamica degli incidenti. Il Pd ha chiesto dei forti sconti per tutti gli automobilisti che decideranno di farsi monitorare e si è chiesto all’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) di monitorare la situazione.

novità-assicurazione-auto-2016

Sarà proprio compito dell’Ivass di redigere degli elenchi delle province che presentano il tasso di incidenti più basso e il prezzo medio più alto, e in queste aree lo sconto sarà davvero significativo a condizione che quella vettura non abbia provocato incidenti negli ultimi quattro anni. Inoltre questo istituto dovrà multare tutte le compagnie che non si adegueranno a questa normativa.

Ma questa norma penalizza ancora gli onesti automobilisti del Sud. Proprio per loro invece il Movimento 5 Stelle aveva elaborato una modifica della legge inserendo ribassi per i “guidatori virtuosi” del Sud Italia, con una tariffa uguale a quella che pagano al Nord. Ma la questione risulta molto spinosa e per ora i cittadini di alcune zone d’Italia in cui sono più alte le frodi assicurative, dovranno subire ancora lo smacco di avere premi molto più alti rispetto alle altre zone.

L’uso dei testimoni degli incidenti

Tra gli emendamenti in discussione al Senato c’è quello che riguarda l’uso dei testimoni degli incidenti. L’automobilista dovrà fornire subito i nomi dei testimoni e non dopo tempo. Ma su questa questione si è espresso l’Organismo unitario dell’avvocatura dicendo: “L’assicurato è privo di informazioni specifiche e di assistenza tecnica. La denuncia di sinistro viene spesso fatta telefonicamente a qualche call center delocalizzato piuttosto che davanti a personale amministrativo di agenzia. Se non provvede a indicare eventuali testimoni sul luogo di accadimento dell’incidente, l’automobilista decadrà dal diritto, previsto dal codice di procedura civile, di indicare i testimoni nei termini di legge. È una norma stravagante e anticostituzionale”.

LASCIA UN COMMENTO